Nuove informazioni sulle mappe dell’update Ghost of Meridian

Recentemente 343 Industries ha rivelato le mappe che verranno introdotte nel prossimo DLC gratuito di Halo 5, Ghost of Meridian, siamo dunque felici di informarvi su ciò che ci attende.

Iniziamo con la nuova mappa Arena Tyran

2016-04-01 00.00.39 2016-04-01 00.00.21 2016-04-01 00.00.07

La struttura della mappa è simmetrica, adatta per modalità come cattura la bandiera e assalto; cecchini provetti vorranno subito raggiungere le piattaforme armi, mentre da entrambe le basi sarà possibile affrontare la squadra avversaria dalla distanza, mentre chi preferisce il corto raggio potrà facilmente raggiungere un fucile a pompa prometeico.

Riguardo alla storia

“La struttura, conosciuta dagli esploratori umani come Sito C, è una delle rimanenti strutture dei precursori del sistema  Zeta Hydronis Secondo, un forte monito che ricorda che anche le intelligenze artificiali di livello più elevato non possono competere con la mente ed il potere dei tiranni. Al massimo potere dei precursori questi planetoidi hanno ospitato colonie, apparendo come impenetrabili fortezze; ma la guerra contro il Flood ha visto muri crollare e planetoidi distrutti sotto i colpi del parassita, creando  fratture nelle difese dei precursori attraverso le quali la mente suprema ha introdotto miliardi di forme da combattimento”.

Come da tutte le mappe si possono trovare dei buoni suggerimenti: il cecchino di solito è la chiave della vittoria su Tyran, ma anche senza di esso si possono facilmente vincere partite CTF, attraverso semplici strategie, eccovene due:

“Catturate la bandiera avversaria, raggiungete il cannone gravitazionale e lanciatevi, mentre un compagno vi aspetta dall’altro lato a difendere la via, mentre voi continuate a correre verso la base e la vittoria“, “oppure potete creare una rotta scortata per difendere il portabandiera, difendendo un percorso sicuro

 

Adesso passiamo alla nuovissima mappa Warzone Skirmish at Darkstar, di cui peró sappiamo molto di più, i boss da affrontare saranno più agguerriti, si vedranno girare prometeici con veicoli UNSC rubati e, che se in difficoltà, non rinunceranno a chiamare rinforzi, si hanno notizie anche di posti di blocco accessibili dai giocatori, da poter usare a proprio piacimento, isolando o meno parti delle strade della mappa.

meridian-blog-98e25dd0985f4d9099c48f4a9a69e357 h5-meridian-concept-8771070d6a0e4f52a5c9ebe1b771fa082016-03-31 23.59.46 2016-03-31 23.50.54

 

Ma diamo un occhiata alla storia:

“Mentre la perdita della Pinnacle Station ha dato un duro colpo alle operazioni di Liang-Dortrmund, la domanda per le risorse del pianeta vetrificato non è diminuita. Lavorando velocemente e costantemente alla Liang-Dortmund è stata creata un assemblea di direttori regionali, che ha velocemente implementato piani di contingenza per mitigare l’impatto economico e ricostituire le operazioni di scavo sul pianeta-luna di frontiera. Mentre il quartier generale di Meridian è stato devastato, la remota base lunare Darkstar è sopravvissuta, i suoi lavoratori sono stati largamente sorpresi dal disastro accaduto dall’altra parte del pianeta, e l’incerto futuro che li aspetta sotto le regole di Cortana”

 

“Nonostante il clima politico poco stabile la Liang-Dortmund continua una veloce operazione di estrazione di risorse, trasferendo una delle sue più grandi navi raffinatrici di risorse, lavoratori e specialisti di risorse umane nell’orbita di Meridian per continuare la lavorazione e assestare i rimanenti fondi. L’UNSC ha in mente di rivisitare la superficie in cerca di risposte, noncurante di chi, o cosa, questo potrebbe risvegliare”.

 

343 Industries ha affermato, in recenti interviste, che “dallo sviluppo delle mappe Warzone abbiamo imparato molto sul creare spazio che lavorasse bene per combattere boss e giocatori, cerchiamo di facilitare molti tipi di gioco differenti, lasciando ai giocatori la libertà di scegliere quali usare tra molti Req Pack presenti. Non importa quali REQ si hanno, ci sarà sempre una parte della mappa dove saranno efficaci. Su Skirmish at Darkstar cè una nuova esperienza d’entrata, dove i giocatori sono lanciati nel pieno dell’azione, entrambi i team hanno un chiaro obiettivo che crea contesa già dall’inizio. Come nella campagna di Halo 5 i precursori guideranno veicoli UNSC rubati, per equilibrare il tutto abbiamo fornito un gran numero di passaggi per giocatori a piedi, che possono passare tra le diverse basi senza dover necessariamente ingaggiare il combattimento con i veicoli; vogliamo che i veicoli siano ancora forti, ma ci saranno area dove chi li usa dovrà porre maggiore attenzione. È la mappa più densa in termine di coperture e vie. Con warzone abbiamo portato avanti un’idea iniziale, ma vogliamo fare cambiamenti nel tempo, per esempio abbiamo aggiunto una nave gigantesca per dividere la mappa”

Queste due mappe saranno rilasciate insieme all’aggiornamento gratuito Ghost of Meridian, che sarà disponibile a partire dalla prossima settimana.