Halo Wars: Definitive Edition – Cosa ne pensiamo

Halo Wars, il primo capitolo della saga ad appartenere al genere RTS, celebra questi giorni i suoi 8 anni! Durante questo tempo Halo Wars ha mantenuto salda la presa sul podio dei migliori RTS su console, posizione che purtroppo non ha avuto tanti concorrenti. Ciò che ha permesso a questo insolito spin-off di eccellere è sicuramente la sua semplicità, che non lo rende frustrante da giocare.

Il successo di Halo Wars ovviamente non è da attribuire solamente al gameplay, ma c’è un intera serie di fattori che viene a galla, come la colonna sonora e la storyline, la quale si dimostra essere separata completamente dagli eventi che accadono negli altri giochi della saga. Altro punto a favore di Halo Wars è rappresentato dai fantastici filmati di intermezzo, realizzati da Blur Studios, che ci narrano la storia della Spirit of Fire e del suo equipaggio.

Tutti voi avrete sentito parlare di Halo Wars: Definitive Edition, no? Ora, precisiamo subito che non si tratta di un remake in HD come lo furono Halo Combat Evolved: Anniversary e Halo 2: Anniversary (Halo: The Master Chief Collection), non si tratta di una completa demolizione del capitolo originale per dar spazio ad una versione più aggiornata, si tratta più che altro di una pulizia del gioco, almeno per quanto riguarda il comparto tecnico del titolo.

Dalle immagini soprastanti possiamo infatti notare una notevole pulizia dell’immagine, oltre alle texture differenti e agli oggetti molto più definiti.

Altra caratteristica estremamente importante riguarda i 60 fps raggiunti dal titolo, oltre ad una risoluzione di 1080p, necessari per godersi al meglio un gameplay piuttosto frenetico. Questi 60 fps sono inoltre granitici, nonostante il numero di unità che è possibile schierare a schermo.

Un mio parere negativo riguarda proprio questo aspetto, il fatto che condivide tutti i limiti dell’originale, limiti che potrebbero non avere un senso visti i nuovi hardware destinati a far girare il gioco, precisamente Xbox One e PC.

Si, avete letto bene, Xbox e PC! Questa edizione remastered è infatti compresa nel programma “Play Anywhere”, che permette di giocare alcuni titoli sia su Xbox One che su PC acquistando una sola copia del gioco. Dal punto di vista del comparto tecnico il gioco presenta una serie di opzioni esclusive che lo rendono facilmente scalabile in base all’hardware in proprio possesso; oltre a questo il gioco si dimostra abbastanza leggero, capace quindi di girare in maniera dignitosa anche su macchine non di ultima generazione.

Requisiti minimi:

  • CPU: Intel Core i3 o equivalente
  • OS: 64-bit Windows 10
  • Scheda Video: AMD Radeon R5 M240 / NVIDIA GeForce GT 740M / Intel HD Graphics 4200 con 512 MB
  • 4 GB RAM

Requisiti raccomandati:

  • Intel Core i5 o equivalente
  • OS: 64-bit Windows 10
  • Scheda Video: AMD Radeon HD 5850, 6870, 7790 / NVIDIA GeForce GTX 560, 650, 750
  • 8 GB RAM

Se rientrate nei requisiti avrete tra le mani un gioco che sicuramente non avrà nessuna possibilità contro i rappresentanti del genere che ormai si sono radicati su PC, ma di certo avrete tra le mani un gioco divertente, un Halo divertente, che vi immergerà in una storia ben narrata accompagnata da un gameplay immediato ma non troppo semplice, che segue la filosofia del “Fanteria -> Velivoli -> Fanteria” riuscendo comunque a stravolgerla. Oltre a questo i comandi del gioco, nella versione PC, sono gli stessi di Halo Wars 2, cosa molto comoda per chi decide di giocarsi questi due titoli per la prima volta a distanza di poco tempo l’uno dall’altro.

Purtroppo il gioco, come anche Halo Wars 2, non gode di cross play; non potrete quindi giocare contro i vostri amici se essi giocano su una piattaforma diversa dalla vostra.

Il gioco attualmente è consigliato per coloro che hanno perso il primo capitolo su 360, o per coloro che vogliono giocarsi questo strategico su PC; questo anche a causa del fatto che il gioco è, per ora, disponibile esclusivamente con la Ultimate Edition di Halo Wars 2.