Halo Bulletin – 20.06.15

Attraverso il nuovo Bulletin, veniamo a conoscenza di alcune novità in merito alla lavorazione del nuovo capitolo di Halo, oltre che all’approfondimento di alcune caratteristiche del gioco già presentate in passato, e riproposte nel corso dell’ultima edizione dell’E3.

Come avrete notato nel corso dell’ultima settimana, infatti, dalla conferenza E3 di Microsoft sono emerse numerose novità, in merito a quella che probabilmente è la sua esclusiva più attesa: Halo 5: Guardians, prevista per il 27 Ottobre di quest’anno.

Le notizie affiorate sono andate a toccare diversi aspetti del nuovo gioco di 343 Industries, tra cui la campagna in singolo e la nuova modalità Warzone, riservata all’esperienza online. Inoltre, direttamente dagli studi di 343 Industries, è stato approfondito il discorso in merito ai personaggi presenti nel gioco, la loro caratterizzazione all’interno della trama e le modalità di doppiaggio.

CAMPAGNA SINGLEPLAYER/CO-OP

La trama di Halo 5: Guardians sembra prendere una piega più profonda ed introspettiva, rispetto ai precedenti capitoli dell’omonima serie. Quello di Master Chief è un personaggio che siamo stati abituati ad amare per anni, e di cui abbiamo seguito partecipi tutte le avventure nella guerra contro i Covenant. Tuttavia, l’arrivo del Fireteam Orisis, capitanato dal ben noto Locke, sembra voler mettere in discussione la figura del nostro protagonista come il ” Salvatore della terra ”, in un viaggio che, proponendoci due prospettive differenti ( quella di Chief e di Locke ), ci porterà presumibilmente alla vera natura di John e della storia che lo circonda.

All’interno del gioco, i due personaggi principali saranno affiancati da un proprio team, composto da altri 3 Spartan, ognuno con caratteristiche differenti, sia sul fronte estetico che su quello delle prestazioni proposte. Il Blue Team, che sarà al fianco di Master Chief, è composto, oltre che da John-117, anche da Fred-104, Kelly-087 e Linda-058, mentre il Fireteam Orisis che affiancherà Spartan Locke vedrà la presenza di Spartan Vale, Spartan Tanaka e Spartan Buck. Per approfondire le caratteristiche di entrambi i team illustrati, cliccate qui.

Halo 5: Guardians presenterà, all’interno della propria campagna, una possibilità molto interessante, ossia quella di poter guidare i membri del proprio team attraverso dei comandi che stabiliranno movimenti e posizioni da assumere da parte dei propri alleati. Inoltre, all’interno della modalità co-op, fino a 4 giocatori, si potranno vestire i panni dei membri del proprio team.

Altra interessante caratteristica riguarda i server. Infatti, come annunciato recentemente, Matchmaking, Custom Game e Campagna Co-op di Halo 5, gireranno su server dedicati, al fine di una miglior esperienza di gioco.

Insomma, la campagna in singolo di Halo 5: Guardians sembra essere davvero interessante. Da un lato, l’immersione in un viaggio emozionante, come promesso dal team Microsoft, al pari di quello proposto in Halo: Reach, e dall’altro server dedicati che renderanno ancora più godibili le diverse sessioni online proposte, e che ora andremo ad analizzare.

MULTIPLAYER

L’ E3 2015 ha dato la possibilità, al team di 343 Industries, di presentare una nuova modalità di gioco online assai interessante, chiamata ‘ Warzone ‘. Di cosa si tratta?

‘ Warzone ‘ prevede lo scontro di 2 squadre, ciascuna da 12 membri, per un totale di 24 giocatori in campo, all’interno di una mappa dalle considerevoli dimensioni. Al suo interno, troviamo tre zone principali da dover conquistare, più una zona nucleo che, nella prima fase della sessione, dovremo difendere dall’attacco Covenant. Successivamente, dovremo attaccare direttamente la squadra nemica, con l’obiettivo di totalizzare 1000 punti, o distruggere la zona nucleo avversaria, che necessita, per essere raggiunta, la conquista delle tre zone della mappa succitate.

Nello stesso tempo, però, 343 Industries ha anche annunciato la mancanza di due storiche modalità di gioco appartenenti alla serie: Spartan Ops e Sparatoria, per dar spazio alle altre modalità, quali l’appena descritta ‘ Warzone ‘, l’Arena Multiplayer, la Campagna Co-op etc..

MAKING OF 

Grazie all’ultimo Bulletin, inoltre, 343 Industries ha rivelato alcune caratteristiche inerenti alla produzione di Halo 5: Guardians.

Per prima cosa, ciò che è stato assai faticoso per i ragazzi di 343, è stata la scrittura dei vari personaggi, dal momento in cui i punti di vista proposti del gioco divengono duplici. Locke e Master Chief saranno costantemente al centro dell’attenzione, e per far si che gameplay e storyline risultassero più incisivi rispetto al passato, 343 si è impegnata nella lavorazione di una trama più profonda e di un gameplay rinnovato, grazie ad alcuni accorgimenti percettibili appena si da il via alla sessione di gioco.

Inoltre, motion capture e doppiaggio giocano un ruolo importante in questo nuovo capitoli. L’utilizzo del Motion Capture nel corso della lavorazione per cutscene e movenze dei personaggi in-game ha reso tutto più credibile, mentre il doppiaggio, attraverso l’utilizzo di equalizzatori ed altri sistemi dedicati, mira ad una voce più umana e profonda dei personaggi principali.