Fucina di Halo 5: Guardians – Ecco svelati i dettagli

Quando, nel 2007, Halo 3 ha introdotto la modalità Fucina aperta a tutti gli utenti, chi avrebbe mai potuto immaginare il grande riscontro che ha in seguito ottenuto?

Per i meno avvezzi alla saga, stiamo parlando di un vasto editor di mappe, che consente ad ogni utente di modificare, aggiungere o eliminare gli oggetti presenti all’interno del campo da gioco, oltre che di selezionare le armi da inserire al suo interno e di creare edifici appositi riempitivi o utilitari ai fini ludici. Un libero sfogo alla vostra fantasia, che negli anni si è evoluto regalando sempre più soddisfazioni ai giocatori del brand.

Detto questo, è necessario sapere quanto Halo 5: Guardians, anche sotto il punto di vista del Forger, possa essere considerato rivoluzionario. Gli sviluppatori si sono cimentati all’interno di un’impresa sensazionale, quella di realizzare la miglior Fucina di sempre, priva di limiti, al fine di porre nelle mani del giocatore, e della sua creatività, un potere infinito.
Questo è stato possibile grazie alla collaborazione con alcuni competenti cartografi, che hanno contribuito alla realizzazione delle mappe, assieme al team di sviluppo, e che nel giro di poche settimane hanno perfezionato quegli elementi già presenti nelle precedenti edizioni della Fucina, e hanno inserito alcune interessantissime novità che fanno della Forge di Halo 5: Guardians, uno dei punti di forza principali di questo nuovo, incredibile gioco.

Il video sopra riportato è un breve reportage, che vuole riassumere quanto realizzato nel corso delle varie settimane di lavoro, dal gruppo di cartografi e sviluppatori, su ognuna delle mappe presenti all’interno di Guardians.
È bene però entrare nel dettaglio, come nostro solito, per vedere dal microscopio quali sono stati i passaggi fondamentali di questo processo progettistico, e perché tutti i fan della serie di Halo dovrebbero amare questa nuova e rinnovata versione della Fucina, che sarà disponibile a partire dal mese di Dicembre.

Iniziamo!

TOM FRENCH

”Quando abbiamo iniziato a lavorare su Halo 5: Guardians, circa 3 anni fa, abbiamo deciso di tornare indietro e osservare quello che sarebbe stato il futuro della modalità Fucina.

 

Questo sarebbe stato il primo capitolo, interamente sviluppato in esclusiva su Xbox One, e per questo motivo abbiamo deciso di inserire caratteristiche che avrebbero segnato la nuova generazione della Fucina. Così, abbiamo compilato le nostre idee, perlustrato internet alla ricerca delle richieste più frequenti da parte dei fan, e unito tutto quanto insieme. Era importante curare ogni singolo dettaglio del nostro lavoro, affinché i lavori sulla nuova versione della Forge non fossero fumo.

 

Lavorare sulla Fucina è stato un progetto lungo e faticoso, ma sentivamo che era la cosa di cui dovevamo occuparci più urgentemente. Volevamo innanzitutto semplificare la costruzione degli edifici, per venire incontro agli utenti che avevano voglia di costruire, ma abbiamo inserito più strumenti, per rendere gli edifici stessi più belli e svariati, permettendo all’immaginazione di vagare e progettare idee che neanche pensavamo potessero essere immaginate.
In poche parole, la nuova Forge, senza stravolgere le funzionalità di base, è davvero rinnovato, in modo da migliorare la qualità degli edifici al suo interno, e della loro progettazione.”

h5-guardians-forge-01-34675d48d4f74255be0a55fc8de965bf

”La nostra prima revisione consisteva nell’aggiornare quelle vecchie caratteristiche su cui si fondava la Forge, e partire da lì per estenderci con lo sviluppo.
Io e il mio compagno di ingegneria Ben abbiamo sperimentato una dozzina di metodi diversi di lavorazione, ma non ci sentivamo convinti. Dopo un breve passo indietro, ed una pausa per elaborare bene le idee, abbiamo pensato a nuove caratteristiche che avrebbero funzionato.”

Ecco, dunque, i principali cambiamenti introdotti:

  • Miglioramento del sistema di controllo;
  • Multi selezione/Editing: Gli utenti possono selezionare e controllare fino a 64 oggetti in una sola volta, godendo di rotazione, spostamento e la modifica delle specifiche per ognuno di esso;
  • Macchina fotografica: Gli utenti potranno godere di una sofisticata macchina fotografica, in grado di individuare la visuale migliore per la modifica della mappa scelta. Per ruotare attorno agli oggetti basterà un click, per poi poter scorrere tra i diversi livelli di zoom disponibili;
  • Aiuto contestuale sui controlli;
  • Griglia/Snap di rotazione: La griglia e lo snap di rotazione permettono di allineare gli oggetti in maniera meticolosa, rendendo la costruzione degli edifici più precisa e semplice.
  • Precisione dell’editing: Ancora un altro sistema per il posizionamento esatto e preciso dei singoli oggetti all’interno della mappa che si va ad editare, assieme ad un trucco speciale per l’editing, chiamato ‘doppio analogico’, che serve per diversi fini di manipolazione dell’ambiente, all’interno del campo da gioco.
  • Magneti Intuitivi: I magneti non spezzano più gli obiettivi mentre li si muove intorno. Invece circoscrivono delle linee di connessione tra i magneti che spezzeranno quando l’input viene rilasciato. Inoltre la camera può puntare i magneti per influenzare quale tra di essi spezzerà con maggiore precisione mentre si costruisce con i magneti.

forge-grouping-teaser-3043bb286a674ffa8e13d74de236837c

Come già accennato prima, il punto forte introdotto all’interno della Fucina di Halo 5: Guardians è, senza dubbio, la possibilità di raggruppare più oggetti ma consentirne uno spostamento rapido, unendoli in un unico insieme.
Questi gruppi possono essere creati dinamicamente, attraverso l’ausilio di un semplice tasto, scegliendo un oggetto ‘madre’ da cui partire, per poi selezionare gli oggetti da legare ad esso, e da inserire nel raggruppamento.

Oltre 1600 oggetti a vostra disposizione. Pensateci, migliaia di strumenti a vostra disposizione. Libero spazio alla costruzione di edifici, posizionamento di oggetti e cura nel dettaglio in ogni singolo angolo della mappa. Potrete mescolare questi strumenti e usufruire di oggetti tra cui armi, torrette e molo altro ancora. Anche la stessa complessità grafica lascia sbalorditi, grazie alla qualità delle texture e alla lavorazione svolta sullo sviluppo del terreno di gioco, tanto da lasciare a bocca aperta per qualche minuto il giocatore che si imbatte nella mappa per la prima volta.

I videogiocatori avranno la grande libertà di poter posizionare qualunque oggetto in qualunque luogo, anche se sembra fuori dal contesto generale in cui esso è inserito.
È un lavoro di progettazione e sviluppo indubbiamente faticoso, ma necessario al fine di garantire una Fucina più completa e ricca di innovazioni.

Fucina

budget-banner-09c03223d74643c781583ba128bd2710

Revisione importante, a livello grafico, ha subito il sistema di illuminazione.
Questo per rendere le vostre mappe, con gli oggetti al loro interno, definite in maniera più realistica e qualitativamente più suggestiva.
Incrementare l’illuminazione, con i suoi giochi di luci e ombre, i modelli di proiezione dei raggi solari e dei riflessi delle luci artificiali, e la forma dei coni di luce ha richiesto ovviamente una grande lavorazione, anche dietro all’oggetto più piccolo e apparentemente meno importante o impegnativo. Ulteriore importanza hanno le prima citate luci artificiali, come lampade, luci al neon e fari. Si tocca il pulsante per droppare velocemente lo Spartan o lo si tiene premuto per renderizzare le luci prima.
Si può cambiare la chiusura per prevenire punti in ombra dal divenire troppo oscuri. Un altro ottimo utilizzo per ciò è durante la costruzione, in cui può essere utilizzata per aiutare a mantenere tutto più semplice per vedere prima di fare un pass dell’illuminazione.

LightFucina

Sono state anche inserite ben tre mappe aggiuntive, all’interno della nuova Forge.
Vediamole insieme:

SPACE

Space

h5-guardians-forge-space-02-1dbf98bd12874685899712c7811fe822

Space è sicuramente la mappa più particolare. In quanto spazio cosmico, è vuoto, privo di limiti ed incredibilmente suggestivo, complice la resa grafica curata dal team di sviluppo.

GLACIER

h5-guardians-forge-glacier-01-c1ca70af66114d8290afdb45ac74a21e

Glacier

Un’enorme distesa di ghiaccio perenne, semplicemente mozzafiato!
Durante la partita, non potrete fare altro che fermarvi ad ammirare lo splendore di questo paesaggio apparentemente scarno, ma ricco di scorci suggestivi.

ALPINE

h5-guardians-forge-alpine-02-9a8c453172764f4caba35d0c6970c231 Alpine

Da un lato, i monti e le colline che livellano il suolo, dall’altro il lago che dona alla mappa un look classico e vicino al mondo di Halo, e che garantisce un grande svago a livello creativo, grazie alla presenza di diversi livelli del terreno, e di una vasta distesa d’acqua.

Una menzione particolare va fatta all’utilizzo dei colori.
Essi consentono, come ben saprete, di dare un certo sfarzo e un tono piuttosto deciso all’ambiente che si vuole rappresentare.
h5-guardians-forge-04-44ed0803ef614933b5427668cdad6506

Divisi in Primari, Secondari e Terziari, essi si fondono per consentire sfumature particolari su ogni singolo oggetto, concedendo una resa stilistica particolarmente efficiente e d’impatto, e adattandosi perfettamente al materiale di cui l’oggetto è composto.
Ben oltre 100 colori, ossia una vasta gamma che vi consentirà di personalizzare ogni elemento su schermo, attraverso la funzione (disattivabile) dei colori predefiniti, ossia di quei colori preimpostati per un determinato oggetto preso in considerazione, e che aiutano ad orientare l’utente sul tipo di gamma cromatica da adottare in quel caso.

Forge

Rivisti anche menù e HUD, per consentire un utilizzo più rapido e intuitivo di questi ultimi, da parte degli utenti. Gli oggetti saranno organizzati in schemi utili per essere subito ritrovati per il loro utilizzo, potranno essere selezionati, spostati, mutati di colore, di posizione ed uniti o separati da altri oggetti, al fine di compattarli o dividerli tra loro.
Tutto è manipolabile, dai confini nella progettazione degli oggetti sulla mappa, agli oggetti stessi, sino agli strumenti a vostra disposizione utili ai fini dell’editing.
Stiamo parlando di una Fucina rivoluzionaria, la più estesa e divertente mai proposta all’interno della serie, ed è ancora in fase di progettazione, in attesa di essere rilasciata ufficialmente a tutti i fan della serie.

Vi terremo dunque aggiornati in merito ad ulteriori novità, finora soddisfatti da quanto emerso, e fiduciosi, ovviamente, in questo nuovo capitolo del brand!