Frank O’Connor parla della mancanza della copia fisica nella CE di Halo 5

Come avrete notato, la scelta di 343 Industries di inserire una versione digitale del gioco nella Collector’s Edition di Halo 5: Guardians non è andata giù a molti (parecchi direi).

Su Twitter, il team è stato letteralmente sommerso di domande e chiarimenti sull’argomento. Il fatto che molti fanno notare è questo: la Collector’s Edition, quindi l’edizione da collezione, contiene tutti i contenuti fisici, compresa la steelbook (nella quale andrebbe inserito il disco), meno che il disco di gioco. In verità ha poco senso.

Probabilmente 343 Industries sta puntando ad una nuova forma di marketing, quella del Digital Delivery. Dovremo quindi dire presto addio alle tanto amate custodie e dischi di gioco? Personalmente spero di no.

Ad ogni modo, Frank O’Connor ha risposto ad un paio di tweet in questo modo:

 

“Quindi aspetta, la Collector’s Edition di Halo 5 costa 250$ e non ha il disco? …E contiene la steelbook?”

 

 

“È corretto. [La Collector’s Edition] esce una settimana prima delle altre versioni, dando modo ai nostri fan più appassionati di pre-installare il gioco…”

Un altro tweet è:

“Tonnellate di persone vogliono la copia fisica, altrettante tonnellate di persone voglio la cosa opposta. Stiamo pensando all’evoluzione di un aspetto del mercato.”

Dite che i ragazzi di 343 Industries riusciranno ad accontentare entrambe le correnti? C’è chi vuole la copia fisica, e chi la copia digital. Io, se devo dirlo, sono nel primo caso. E voi?