Canon Fodder – Point Taken

Benvenuti ad un nuovo Canon Fodder! || Canon Fodder Point Taken – Halo Waypoint

Visto il periodo in cui ci troviamo, 343 Industries ha ben pensato di fare un regalo a tutti gli appassionati dell’universo di Halo, che non aspettavano altro se non qualcosa di nuovo da leggere.

Della lettura leggera

All’inizio del 2019 è uscito un libro che ha colto molti fan alla sprovvista, in maniera positiva. Con sensazioni miste tra un discendente di Firefly e il proseguo della trilogia dei Precursori di Greg Bear, Kelly Gay ci ha portato in giro per l’universo con Halo: Renegades.

Le avventure della Ace of Spades hanno lasciato i fan con il fiato sospeso.

Ecco il vostro primo sguardo a Halo: Point of Light.

Agosto 2558. Rion Forge era una volta definita dalla sua missione in ricerca della speranza tra i rifiuti e i detriti di una galassa Post-Guerra, anni passati alla ricerca della famiglia così come di fortuna.

Ma questo era prima che Rion e la sua squadra di cacciatori di tesori della Ace of Spades incontrassero un essere potente ma tragico che avrebbe cambiato le loro vite per sempre.

Questo residuo degli eoni passati, quando i Precursori prosperavano, ha portato con sè rivelazioni di antiche macchinazioni e una storia scioccante e brutale.

Sfortunatamente, durante il processo l’equipaggio della Ace è diventata nemica giurata dell’Office of Naval Intelligence, con il rischio costante di essere catturati e incarcerati.

Ora, con l’aumento delle tensioni e le forze dell’ONI in avvicinamento, Rion e i suoi compagni si dedicheranno alla missione di questo essere, rivelando segreti nascosti e delle minacce letali che sono state nascoste per secoli…

Kelly Gay è tornata con il sequel di Halo: Smoke & Shadows e Halo: Renegades. La cover è stata realizzata da William “Pixelflare” Cameron, e potete vederla di seguito in tutto il suo splendore.

Halo: Point of Light sarà disponibile a partire dal 2 Marzo 2021, ed è già prenotabile.

O HAI NOON!

Halo: Shadows of Reach è disponibile ormai da un po’, quindi Grim pensa sia giusto rivelare un dettaglio che non è sfuggito ai fan più accorti.

DI SEGUITO SPOILER DI HALO: SHADOWS OF REACH

 

In un momento importante verso la fine del libro gli Esiliati riescono a localizzare una serie di portali situati su Reach, sotto le montagne Menachite. I fan hanno iniziato ad unire i vari punti forniti dalla descrizione data da Troy Denning, e hanno capito che effettivamente avevamo già visto quel posto innumerevoli volte, sopratutto i fan delle mappe del DLC di Halo: CE anniversary di Halo: Reach.

Esatto, è High Noon! Quindi avviate la Master Chief Collection e fate un giro per la mappa. È un ottimo modo per visualizzare meglio quello specifico evento.

 

METTENDO IL PRO IN PROPAGANDA

Con l’arrivo di Halo 4 su PC è anche arrivato l’ultimo episodio degli archivi ONI, una serie di video relativi alla propaganda della Sezione 2 dell’ONI.

Sono sorte anche alcune domande, a cui Grim risponde di seguito:

Perchè il pubblico dovrebbe sapere di cose come i Flood?! Primo, chi ha mai detto che questi ‘episodi’ fossero stati rilasciati al pubblico? Secondo, è importante ricordare il motivo per la quale questa serie (nel mondo reale) è stata creata – aiutare i fan ad ambientarsi con la storia di ogni gioco man mano che arrivava su PC all’interno della MCC. Con questo in mente, ci potrebbero essere alcune volte in cui la natura ‘canonica’ di alcuni dettagli all’interno della narrativa generale è un po’ forzata, e va bene così.

Quel suono proveniva da un Guardiano o dal Compositore sopra New Phoenix? Era un Guardiano, come è riportato anche dai sottotitoli.

Wait, “Installation 08?” Yup, the new “Alpha Halo” that was under construction and encountered in Halo 3 was the eighth ring forged at the Ark. Designations like Alpha, Delta, Gamma, etc (which speak to each ring’s place and “firing order” within the Array) don’t change, whereas the “installation” number is like a VIN on a car, identifying each unique ring produced at the Ark. Subsequently, Installation 09 was the ring encountered by Professor Anders during the events of Halo Wars 2. Easy peasy!

Aspetta, “Installazione 08?” Si, il nuovo “Alpha Halo” che era in costruzione e che avete incontrato in Halo 3 era l’ottavo anello forgiato dall’Arca. Designazioni come Alpha, Delta, Gamma, etc… (che sono riferite alla posizione e all’ordine di fuoco) non cambiano, mentre il nnumero dell’installazione è come la targa di una macchina, identifica ogni anello prodotto dall’arca. L’installazione 09 è invece l’anello incontrato dalla Dottoressa Anders durante gli eventi di Halo Wars 2.

“Ho colto quel riferimento!” Infatti! I fan più attenti hanno colto dei riferimenti ad altri elementi dell’universo, inclusa Gabriela (GBA 0983-6) da Halo: Lone Wolf e Outpost Discovery, Operation WOLFE da Halo: Shadows of Reach e “Comandante Rossbach” dalla storia “Rossbach’s World” di Halo: Fractures.

Per altre analisi da parte della community Grim vi consiglia di guardare il blog di Haruspis, specificatamente il post “ONI Archives Story Explained – What They mean for Halo’s Future,” e il video del canale Halo Canon di Toa Freak.