Canon Fodder 15.05.15 – Artificial Antiquities

Dopo aver parlato di Halo: Last Light, all’interno del precedente Canon Fodder, oggi vi proponiamo un focus sulla lavorazione di Remnant, la nuova mappa di Halo 2: Anniversary, che si presenta come remake della ben nota Relic, appartenente alla versione originale dell’omonimo gioco, uscito ormai 11 anni fa.

Relic-1

Si tratta di un’isola appartata, nascosta lungo le regioni costiere del Delta Halo, disposta di un imponente e iconico megalite Forerunner, le cui iscrizioni risalirebbero a millenni prima del ritrovamento da parte di un gruppo di pionieri di Lisbona, che studiandolo, ne hanno compreso l’origine. Il megalite fu costruito per rendere omaggio ai Warrior, schiavi che perirono durante il violento assedio finale delle colonie Forerunner da parte di un gruppo di invasori umani.

La vastità della mappa, e la presenza al suo interno di formazioni rocciose piuttosto elevate e dispositivi di teletrasporto, consentono un’esperienza divertente ed un movimento molto libero. A tutto ciò, c’è da aggiungere la resa grafica che regala un paesaggio suggestivo e realistico, grazie al rinnovato motore di gioco.

#HUNTTHETRUTH 

Per quanto riguarda #HuntTheTruth, dopo gli eventi della scorsa settimana, molto probabilmente né voi né Ben Giraud dovremmo rimanere più sorpresi di nulla, ma a quanto pare non abbiamo visto, anzi, sentito ancora nulla!

Infatti, una notizia molto particolare in merito ad uno dei principali informatori dell’ONI verrà a galla, portando Ben da Anthony Petrosky, scoprendo una verità così oscura, che Ben non avrebbe mai voluto che venisse rivelata.